5 cose da fare per promuovere un sito a budget zero

Ok ho fatto un restyling oppure parto da zero: come si pubblicizza gratis (o quasi) un sito, un blog o un e-commerce? Come posso farmi conoscere sul web da più persone possibile?

Mini guida in 5 passi da compiere subito, senza stress.

1) Social media, social network e blog
Attivati nei social che ritieni più strategici rispetto ai tuoi obiettivi. Senza esagerare, apri solo gli account che sarai in grado di gestire con i tempi e con le competenze che hai. Una volta pronto inizia la pianificazione e la produzione di contenuti, soprattutto per il tuo blog interno.

2) Pubbliche relazioni online
Trova, vai in punta di piedi e diventa, poi, autorevole con la tua passione e la tua expertise là dove le persone a cui ti vuoi rivolgere sono già: forum, community, portali.

3) Blogger e personaggi influenti
Individua una mappa dei cosiddetti opinion leader del tuo settore e coinvolgili in attività di valore per loro e utili per te. Non sarà facile, soprattutto se sei un perfetto sconosciuto, ma se arpioni una balena bianca (sigh, povera balena) hai fatto bingo!

4) Email
Avvisa i tuoi contatti con un caro vecchio messaggio di posta elettronica, meglio se 1:1, ma attenzione a non trasformare questa attività in email marketing illegale o spam. Ah, ricordati di inserire l’indirizzo del tuo nuovo sito Internet nella firma in calce alla tua email.

5) Creatività
Sfrutta le potenzialità dei video e

delle immagini – o di un piccolo contest – e fatti venire in mente un’idea attinente. A volte funziona meglio un video artigianale ma geniale su YouTube piuttosto che una campagna a pagamento sui motori di ricerca.

[AVVERTENZE PER L’USO]
queste sono le primissime indicazioni e i risultati li vedrai nel medio periodo. E ricordati, prima di iniziare, di buttare giù una strategia più ampia che include anche strumenti a pagamento come campagne advertsing Facebook, pay per click Google, ottimizzazione SEO se non siete in grado di gestirla da soli.
Quindi niente, keep calm & be digital!

web marketing

Jacopo Pasquini

Consulente e docente di marketing e comunicazione digitale, specializzato in Web Marketing e UX Design. Ho iniziato a navigare su Internet nel 1997 con un modem 56k, oggi lavoro come freelance per aziende, agenzie, università.

Newsletter

Email

4 Comments
  • Marco D'Amico

    13 ottobre 2014 at 12:46 Rispondi

    Mi permetto di aggiungere un punto alla lista.

    6. evitare le agenzie e i consulenti
    Pro bono non lavora nessuno, e se non c’è budget le azioni che contano veramente non si possono realizzare.

    My 2¢.

  • Roberto Fumarola

    14 ottobre 2014 at 9:24 Rispondi

    PEr un eCommerce considerare anche i marketplace come amazon ed ebay.
    E’ vero che NON sono gratis, ma non richiedono l’intervento di professionalità esterne (per lo meno non sempre) e permettono di avere un buon ritorno.

    • Jacopo Pasquini

      14 ottobre 2014 at 9:31 Rispondi

      Concordo Roberto.
      I marketplace possono essere dei banchi di prova per chi cerca di capire l’appeal online della propria offerta attuale o futura.

Hello. Add your message here. Pasquini Associati
Corso UX Design Firenze Early Booking 199€