Ottimizzare una landing page (for dummies)

TEST: Quale delle due merendine ha il tasso di conversione più alto?

a/b test landing page optimization
I risultati che ottengo ogni mattina nel vendere una colazione a Mia variano al variare:

  • della usability complessiva (pacchettino sempre e solo già aperto, mai imbustato);
  • della frequenza di presentazione (mai le stesse versioni per più di tre giorni consecutivi);
  • dei servizi aggiuntivi gratuiti (Nutella, marmellata e latte);
  • della coerenza tra la promessa dell’advertising («Mmm buona questa…») e l’esperienza vissuta («Si, babbo, bona tetta!»);
  • della call to action evidente («Mangia ora!»).

Se volete raggiungere il mio livello di ottimizzazione nel piazzare merendine, allenatevi con robe tipo “A/B Test” e “Analisi Multivariata” del pacchetto gratuito Google Website Optimizer.

Quando le vostre performance diventeranno di tutto rispetto, anche la vostra landing page convertirà di più! 🙂
landing page optimization

Jacopo Pasquini

Consulente e docente di marketing e comunicazione digitale, specializzato in Web Marketing e UX Design. Ho iniziato a navigare su Internet nel 1997 con un modem 56k, oggi lavoro come freelance per aziende, agenzie, università.

Newsletter

Email

Non ci sono commenti