2009, bilancio di un anno

Il 2009 lascerà il segno, per sempre, nella mia storia personale e professionale. Un anno vissuto tutto d’un fiato, con molto stress e impegno ma con altrettante soddisfazioni e gioie immense. Provo a strutturare il post in qualcosa di simile ad un bilancio (non taroccato, che di questi tempi è già un bel risultato!).

Regola numero uno: rimettersi in gioco, continuamente. Io l’ho fatto, dopo 5 anni dalla Laurea, iscrivendomi al Master in Comunicazione; una scommessa importante ed una sfida avvincente contro me stesso. Non è stato facile conciliare impegni di lavoro [part-time] e familiari con lezioni, studio, prove intermedie e tesi finale. Porto a casa un percorso formativo qualificante ma soprattutto porto a casa un’esperienza bellissima trascorsa insieme ad amici e persone fantastiche!

La mia passione per il marketing e comunicazione è tale che, oltre a mettere in piedi questo blog, ho optato per il bis del Master, questa volta però cambiando il ruolo e collaborando con lo Staff. Vorrei trasmettervi l’entusiasmo ed il carico emotivo con cui ho accettato, visto che rappresenta un punto di partenza e non di arrivo. Molti progetti in cantiere per il 2010: grazie, grazie, grazie a chi mi ha dato fiducia!

In banca ho avuto modo di esprimere (parte) delle mie potenzialità e competenze seguendo iniziative commerciali online. Fasi idilliache si sono alternate a momenti davvero raccapriccianti, in cui la burocrazia delle aziende strutturate impedisce un time to market adeguato. Mi dà sempre più fastidio l’approssimazione: probabilmente l’invecchiamento rende pignoli. Inoltre, mi spiace tanto vedere persone in difficoltà perchè riciclate [random?] in mansioni lontane dalla loro storia professionale. Notizia positiva: il lavoro di qualità e la dedizione prima o poi pagano, casomai prima della pensione non sarebbe una cattiva idea. In generale comunque annata da incorniciare, condivisa con colleghi e colleghe eccezionali!

Se dovessi etichettare il 2009, lo definirei “L’anno dei (4) traslochi“. Un record: 3 con la mia ragazza e 1 di lavoro! Non temete, a gennaio è previsto il numero 5, quello definitivo in casa nuova [che però essendo nel 2010 non vale?].

Ma la vera rivoluzione nella/della mia/nostra vita ci sarà a marzo quando nascerà la bimba…Divento babbo – papà se preferite – e ancora non ci credo! Ah, dimenticavo: la risposta è no, non abbiamo ancora deciso il nome, per cui si accettano suggerimenti. 🙂

Obiettivi per il futuro: avere nuove opportunità lavorative, continuare a leggere tanto, capitalizzare gli skill, aprire la partita iva per le consulenze (“Doctor  Brand di Jacopo Pasquini” suona bene, no?),  continuare a rimbalzare tra il mondo dell’impresa e l’università, meno internet & social media life, comprare l’iPhone, fare più surf, più viaggi e magari trasferirsi in California [questa la vedo dura, vista la pargola in arrivo!].

Infine ringrazio di cuore tutti voi che leggete, commentate e sostenete il blog (sono commosso): tanti auguri di buone feste e, come direbbe Gottfried Leibniz, spero che l’anno nuovo porti ad ognuno di voi il migliore dei mondi possibili.

Jacopo Pasquini

Consulente e docente di marketing e comunicazione digitale, specializzato in Web Marketing e UX Design. Ho iniziato a navigare su Internet nel 1997 con un modem 56k, oggi lavoro come freelance per aziende, agenzie, università.

Newsletter

Email

6 Comments
  • Max

    26 dicembre 2009 at 21:40 Rispondi

    Grande Doctor Brand … mi unisco alla speranza per il migliore dei mondi possibili

  • gianluc

    28 dicembre 2009 at 13:30 Rispondi

    Jacopo, che dire….anche se ci conosciamo poco e da poco: super complimenti per i tuoi obiettivi (raggiunti) e per la tua “visione d’insieme”. I miei migliori auguri, invece, per i tuoi prossimi progetti “nascituri” =D

    • Doctor Brand

      29 dicembre 2009 at 16:12 Rispondi

      @gianluc: davvero grazie x il tuo commento, a presto!
      Jac

  • pietrodellalastra

    13 gennaio 2010 at 12:48 Rispondi

    Complimenti per tutto Jacopo! Anche se ci conosciamo poco sono contento per la tua vita professionale e familiare.

    Auguroni