Kit di sopravvivenza per le PMI sul web

Nelle mie navigazioni quotidiane assisto a disastri, terremoti e tsunami nelle strategie e nelle presenze digitali delle piccole e medie imprese: dalla scarsa usabilità dell’e-commerce alla gestione scellerata della pagina Facebook, dall’inutilità della pre-homepage all’abbandono del corporate blog.

Come proteggersi quindi dalle situazioni estreme? Come anticipare problemi futuri?

Per voi e solo per voi ecco un kit minimo di survival – Powered by Doctor Brand – pronto all’uso e, come al solito, alla portata di tutte le tasche.

Acqua – Identità
Per sopravvivere qualche giorno vi serve un rifugio digitale di emergenza. Poco importa che sia un blog personale, un minisito, una landing page, un sito vetrina o un negozio eBay: se non siete da nessuna parte, nessuno vi troverà. Vi basta uno spazio piccolo, purchè accogliente e ben curato nella navigazione e nei contenuti. Evitare sempre di colonizzare troppi social network sites se sapete già di non avere il tempo necessario per gestirli (gli account Twitter “in coma” per mancanza di pubblicazione sono emblematici).

Cibo – Buzz
Per sopravvivere più di qualche giorno dovete dire al mondo che avete preso la residenza nel suddetto rifugio di fortuna. Se siete bravi a fare Pubbliche Relazioni, online (Social Media Marketing) e offline (Ufficio Stampa), questo è il momento di dimostrarlo. Il passaparola spontaneo e positivo delle persone è la migliore pubblicità gratuita in assoluto. Un pizzico di Direct Marketing non guasta mai. Importante: ho detto Direct Marketing, no Spamming.

Medicine – Consulenza
Per essere certi di trasportare nello zaino i farmaci opportuni vi serve il parere preventivo di un medico. Ergo, se dovete fare il restyling del sito istituzionale, affidatevi a professionisti esperti e non a vostro nipote, hacker e nativo digitale della Generazione Y. La considerazione si estende anche all’ottimizzazione SEO: la risposta è «Si, vale la pena pagare mensilmente un bravo specialista».

Luce e calore – Promozione
Per tenere acceso il fuoco durante le gelide notti all’aperto vi serve una buona dose di budget promozionale. Non fate i tirchi e comprate un po’ di pay per click, magari a ridosso di eventi particolari o per spingere il vostro nuovo prodotto di punta: tranquilli, bastano poche decine di euro per avviare una campagna “fai da te”. Avete un enorme ventaglio di possibilità ma alla fine, vi assicuro, la vostra scelta ricadrà su strumenti come Google AdWords e Facebook Ads che hanno un ottimo rapporto costo/rendimento.

Informazioni – Monitoraggio
Senza una bussola il vostro viaggio sarà disastroso. Per verificare il traffico e per analizzare il vostro pubblico installate nel vostro sito strumenti statistici come Google Analytics che, tra l’altro, ha un interessante canone mensile (gratis). Se proprio volete fare i secchioni, abbozzate qualche Test di Usabilità fatto in casa, purchè su utenti reali, per verificare la semplicità della vostra interfaccia e per eliminare le macro-problematiche.
survival kit

Jacopo Pasquini

Consulente e docente di marketing e comunicazione digitale, specializzato in Web Marketing e UX Design. Ho iniziato a navigare su Internet nel 1997 con un modem 56k, oggi lavoro come freelance per aziende, agenzie, università.

Newsletter

Email

4 Comments
  • Daniele Giudici

    5 gennaio 2012 at 7:52 Rispondi

    Ottimo post! Se poi le pmi interessate volessero approfondire un pochino gli argomenti qui trattati (che sono assolutamente condivisibili), a loro disposizione possono trovare “Arsenali digitali per imprenditori coraggiosi”, e-book gratuito che possono scaricare da arsenalidigitali.com. Scritto con parole semplici proprio per quegli imprenditori poco avvezzi al web ed all’unconventional marketing, offre ottimi spunti di riflessione. 

  • Doctor Brand

    9 gennaio 2012 at 19:47 Rispondi

    Segnalo a tutti il post “Le Pmi ed il web: i cinque consigli per sopravvivere di Doctor Brand” rilanciato dagli amici di toweb.co
    http://pmi.toweb.co/cinque-consigli-pmi-ed-il-web/

  • Massimo

    8 gennaio 2013 at 8:35 Rispondi

    Grazie per i preziosi consigli, noi stiamo facendo del nostro meglio…..

Risposta al commento di Daniele Giudici Cancella Risposta

Hello. Add your message here. Pasquini Associati
Corso UX Design Firenze Early Booking 199€